Passaggio ai sistemi di sicurezza ad alta fedeltà

Negli anni ’40 e ’50 i sistemi audio domestici hanno vissuto una vera e propria rivoluzione per raggiungere standard di alta fedeltà. È stato proprio in questo periodo che l’industria discografica e i produttori di impianti stereo hanno migliorato sensibilmente la qualità dei prodotti audio.  Dal punto di vista tecnico, questa evoluzione ha consentito di migliorare il sistema di acquisizione audio, perfezionare il sistema di masterizzazione (stereofonia) e rendere significativamente superiore la qualità di riproduzione musicale. Il tutto a costi contenuti. Questi progressi hanno avvicinato la qualità dei sistemi audio a quella delle esibizioni dal vivo.

 Un tale sviluppo tecnico dei sistemi audio ha rivoluzionato per sempre l’industria musicale, portando a una presenza quasi totale dei servizi musicali, offerti da smartphone e servizi quali Spotify, Pandora e altre app simili, in tutta la rete. La riproduzione musicale ad alta fedeltà ha cambiato per sempre l’industria musicale, così come i sistemi di sicurezza ad alta fedeltà stanno rivoluzionando la sicurezza dell’IT.

 Un report pubblicato di recente dalla società di analisi EMA, intitolato Achieving High-Fidelity Security Combining Network and Endpoint Monitoring with RSA Security Analytics and RSA ECAT, ha approfondito questo argomento. Nel documento viene descritta l’importanza di effettuare un monitoraggio di rete ed endpoint approfondito e di utilizzare insieme entrambe le funzionalità per realizzare indagini e rilevamenti più accurati. La capacità di acquisire, arricchire, analizzare e studiare dati di endpoint e pacchetti offre un monitoraggio della sicurezza ad alta fedeltà.

Al termine del report viene riportata la seguente considerazione:

 “Per consentire alle organizzazioni di identificare e risolvere le minacce alla sicurezza più importanti, è necessario dotarle di strumenti di informazione, analisi e assegnazione delle priorità più performanti. Generalmente, le organizzazioni si basano sui dati sulla sicurezza di endpoint o provenienti dalla rete per prendere decisioni. Per migliorare la situational awareness però, le organizzazioni devono combinare dati sulla sicurezza di rete ed endpoint e arricchirli con metadati, utilizzandoli per finalità di rilevamento e risposta. Solo attraverso questa combinazione, le organizzazioni disporranno di tutte le informazioni necessarie per identificare e rispondere alle minacce per la sicurezza in modo efficace”.

Anche se i sistemi di sicurezza ad alta fedeltà non influiranno direttamente sulla vita di miliardi di persone come fecero i sistemi audio ad alta fedeltà, tutti gli utenti di Internet approfitteranno indirettamente dei miglioramenti apportati alla sicurezza online e alla privacy e, di conseguenza, della maggiore affidabilità. Come l’ambiente discografico negli anni ’40 e ’50, anche il settore della sicurezza IT sta per vivere una rivoluzione altrettanto significativa, favorita dai sistemi ad alta fedeltà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

No Comments