La Risk Intelligence rivela un’opportunità per ottenere un vantaggio competitivo

La Risk Intelligence misura la comprensione e l’implementazione da parte delle aziende delle strategie di risk management, che sono essenziali per conquistare un vantaggio competitivo in tutti i settori. Tuttavia, dopo avere censito circa quasi 400 organizzazioni, RSA è giunta alla conclusione che meno del 10% delle aziende ha una strategia di risk management sufficientemente avanzata per essere considerata “un vantaggio”. Ciò significa che il 90% delle organizzazioni aziendali non sta approfittando dell’opportunità di realizzare un vantaggio competitivo implementando una strategia ERM (Enterprise Risk Management) completa.

Risk management reattivo o proattivo

Probabilmente la statistica più rilevante del Risk Intelligence Index è che appena il 22% delle organizzazioni ha indicato la capacità di utilizzare l’IT e il risk management come vantaggio competitivo. Ciò dimostra che la stragrande maggioranza delle organizzazioni aziendali moderne considera il risk management un protocollo reattivo.

Purtroppo, ciò non potrebbe essere più lontano dalla realtà. Troppo spesso, questo approccio si ritorce contro le organizzazioni che si chiedono perché i propri concorrenti dedichino così tanto tempo al contenimento dei disastri operativi. Le strategie di risk management dovrebbero sempre includere i processi per la gestione delle circostanze e degli eventi imprevisti che minacciano gli obiettivi aziendali, ma la strategia deve non limitarsi a questo.

Al massimo livello di efficacia, il risk management è un processo aziendale omnicomprensivo che consente sia la riduzione dei rischi inaccettabili sia il monitoraggio proattivo di eventuali rischi futuri. In pratica, ciò implica la collaborazione tra tutte le aree dell’azienda con obiettivi aziendali realizzabili anziché la presenza di entità separate che gestiscono i propri rischi percepiti.

Strategie di rilevamento avanzate

La possibilità di rilevare potenziali rischi prima che abbiano impatto sugli obiettivi aziendali non è un aspetto intrinseco del risk management. Ciò è facilmente evidenziato dal fatto che solo metà delle organizzazioni aziendali è in grado di prevedere le modifiche che saranno apportate alle normative vigenti. Al contrario, il rilevamento avanzato di questi tipi di rischi comporta disciplina e iniziativa.

La pianificazione strategica per identificare potenziali rischi include di solito la combinazione di cronologia dei rischi con tecnologie emergenti e normative relative agli obiettivi aziendali. Riconoscendo potenziali fattori di rischio esterni prima che influiscano sulle operazioni, è possibile intervenire di conseguenza sugli asset aziendali associati.

Affinché l’iniziativa sia proattiva rispetto alla rilevazione avanzata dei rischi, la maggior parte delle organizzazioni aziendali dovrà sviluppare una nuova visione del risk management. In base al report di RSA, solo il 27% degli intervistati considera il risk management come un processo essenziale per la crescita aziendale. Se le organizzazioni sperano di creare processi ERM realmente efficaci, dovranno innanzitutto comprenderne il valore per l’organizzazione. Inoltre, le organizzazioni prive di soluzioni di risk management pienamente attuate finiscono spesso col ridurre il proprio potenziale.

Ottenere un vantaggio competitivo

Uno dei modi migliori per stimolare il cambiamento in quest’area è considerare l’ERM un mezzo per ottenere un vantaggio competitivo. Questo vantaggio può essere riassunto nel semplice fatto che rischi e opportunità non sono poi così diversi. Quando si identificano e contengono i rischi per gli obiettivi aziendali, si crea contemporaneamente un’opportunità di miglioramento. Queste opportunità sono una naturale conseguenza della capacità intrinseca dell’ERM di favorire decisioni aziendali più oculate. Quando si è in grado di vedere le avversità all’orizzonte e agire di conseguenza, l’azienda ha ottenuto già un vantaggio competitivo sulle aziende con una strategia puramente reattiva.

In sintesi, le organizzazioni aziendali con Risk Intelligence elevata sono dotate di strumenti migliori per gestire le avversità. Pertanto, hanno un vantaggio netto sulla concorrenza che non dispone di una visione proattiva del risk management.

No Comments